Gratteri: “‘Ndrangheta, nelle Marche attive le dieci maggiori famiglie”

Il procuratore aggiunto: "Nelle Marche ci sono rappresentanti delle 10 maggiori famiglie della 'Ndrangheta, che hanno pesantemente investito anche in questa regione, come la Camorra, con continuità"

Il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri

Nelle Marche ci sono “rappresentanti delle 10 maggiori famiglie della 'Ndrangheta delle province di Reggio Calabria e Vibo Valentia che hanno pesantemente investito anche in questa regione, come la Camorra, attraverso prestanome, con continuità”.

Questo è quanto emerso a Osimo nel corso di un incontro pubblico con il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri, che ha spiegato come i broker della cocaina depositino milioni di euro in casseforti off-shore e attraverso normali banche li reinvestono nel territorio italiano.

Fonte: ANSA
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento