Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Via Sandro Pertini

Rissa di Capodanno, l’accusato: “Non sono io quello che ha tirato fuori il coltello”

Secondo la difesa del 29enne, sostenuta dall'avvocato Pietro De Gaetani, l'uomo sarebbe stato coinvolto suo malgrado nella bagarre che si è scatenata nella piazza del centro

“Non sono io quello che ha tirato fuori il coltello”. Così si difende S. D., 29enne marocchino residente a Macerata accusato di aver colpito con un coltello un 31enne anconetano durante la rissa di capodanno scoppiata in piazza Pertini.

Secondo quanto sostenuto dalla difesa, curata dall'avvocato Pietro De Gaetani, il marocchino non c'entrerebbe nulla con la rissa cominciata intorno alle 23,30 del 31 dicembre. Dunque l'accusato si dichiara non solo innocente ma vittima. A detta sua, non solo il marocchino non avrebbe aggredito nessuno, ma anzi sarebbe lui ad essere stato colpito per primo con un colpo di spranga. E' solo a quel punto che, proprio per difendere l'amico, sarebbero intervenuti altri due uomini di origini tunisine. Lì ha preso il via lo scontro frontale tra il gruppo di italiani e quello di tunisini

Ma quali sarebbero le prove dell'innocenza dell'uomo? Per l’avvocato De Gaetani, l'estraneità dei fatti del suo assistito si potrà dimostrare in sede di processo grazie ad alcune testimonianze chiave. In particolare uno dei due tunisini, poi finito all’ospedale dopo esser stato colpito in faccia con una bottiglia, avrebbe visto con chiarezza l'altro uomo che ha tirato fuori il coltello, colpendo il 31enne dorico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa di Capodanno, l’accusato: “Non sono io quello che ha tirato fuori il coltello”

AnconaToday è in caricamento