Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Nel 2013 tornano le mezze stagioni: parola di cipolla!

Non poteva mancare l'appuntamento con la "lettura delle cipolle" di Alfio Lillini, che riesce a prevedere il meteo "divinando" i bulbi della pianta "Regina in cucina". Ecco le previsioni per il prossimo anno

Non poteva mancare il tradizionale appuntamento con la “lettura delle cipolle” di Alfio Lillini, che riesce a prevedere il meteo del 2013 “divinando” le famose piante. Ecco le previsioni per il prossimo anno:

“Il  2013 speriamo sia meglio dell’anno “bisesto e funesto” appena trascorso e anche se la recessione globale purtroppo è molto preoccupante per tutti, i segni della natura con la luna settembrina che ha piovuto e la luna buona del Natale 2012, sono di buon  auspicio.
Da anni ormai l’aria ciclonica di bassa pressione all’est dell’Europa non si è posizionata, l’inverno quindi non dovrebbe assomigliare affatto a quello dell’anno passato, speriamo bene?

Nell’anno 2013 avremo purtroppo la Pasqua il 31 marzo (marzuola), uguale “a fame e bisciolà”, (cioè miseria), ma l’indicazione della luna e dei segni della natura, ci dicono anche che il meteo dell’anno 2013 sarà meno duro degli ultimi anni appena trascorsi.
Le stagioni sembrano riprendere un po’ il suo posto, la pioggia sembra più presente degli ultimi anni, rivedremo (speriamo) le mezze stagioni: sicuramente il tutto con piacere.

Il 2013 inizierà con i primi due mesi e mezzo abbastanza invernali, poi arriverà la primavera anche se le annunciate gelate della prima metà di aprile non sono purtroppo cosa buona. L’estate sarà meno afosa degli anni passati, con periodi sicuramente molto caldi, ma anche con qualche occasionale pioggia benefica e rinfrescante.
L’autunno arriverà da fine settembre con temperature miti fino a oltre S. Martino.
L'inverno con la prima neve da fine novembre, poi freddo e gelo ci accompagneranno fino a fine 2013.

Avviso ai Naviganti: Considerato che la tropicalizzazione nel sud dell’Europa è ormai di casa, qualche domanda abbiamo il dovere di porcela: l’ambiente va più salvaguardato, è un bene troppo prezioso per la vita dell’intera comunità.
Le istituzioni preposte devono più programmare, più controllare e fare più manutenzione.
Lo dico da anni: è già tardi!”

Alfio Lillini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel 2013 tornano le mezze stagioni: parola di cipolla!

AnconaToday è in caricamento