Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Presunto flirt con l’alunno, l’Ufficio scolastico “assolve” la preside anconetana. La sorella «Zitta mentre era messa alla berlina»

La dirigente scolastica non ha violato il codice disciplinare. Nessun provvedimento a suo carico. La sorella si sfoga

ANCONA - Sabrina Quaresima, preside anconetana del liceo “Montale” di Roma e finita nell’occhio del ciclone per una presunta love story con un alunno 19enne, non ha commesso alcuna violazione del codice disciplinare. E’ la conclusione dell’Ufficio scolastico regionale del Lazio in seguito all’ispezione iniziata nelle scorse settimane. Nessun provvedimento dunque nei confronti della preside. 

La stessa dirigente scolastica ha sempre smentito il flirt di cui il 19enne, rapresentante d’istituto, aveva parlato ai suoi compagni di classe. Lo aveva fatto anche nelle 10 ore e mezzo di quello che lei stessa aveva descritto come un vero e proprio interrogatorio. Dopo le conclusioni dell’Ufficio scolastico, diversi sono stati i messaggi di solidarietà sul gruppo Facebook “Sosteniamo Sabrina Quaresima”, aperto dalla sorella della dirigente. « Cosa dicevate di mia sorella?- scrive Annamaria, sorella di Sabrina-  Qualcuno si prende la responsabilità di aver distrutto una carriera e una persona innocente, che è dovuta anche stare zitta a guardare mentre era messa alla berlina?». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunto flirt con l’alunno, l’Ufficio scolastico “assolve” la preside anconetana. La sorella «Zitta mentre era messa alla berlina»
AnconaToday è in caricamento