Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Premio Zanibelli, un riconoscimento per uno psicologo anconetano

Il “Premio Zanibelli” è il primo riconoscimento letterario in Italia ad aver sostenuto il valore della narrazione nel percorso di cura dei pazienti

E’ stata premiata una sua ricerca sulle dipendenze condotta sulla base di casi visti in Italia e in altri paesi del mondo. E’ lo psicologo anconetano e direttore del The OCD Clinic - Italia Matteo Papantuono che, insieme alla collega Claudette Portelli, ha pubblicato nel 2017 un'opera dal titolo "Le nuove dipendenze. Riconoscerle, capirle, superarle" (edizione San Paolo). Quest'anno il lavoro è stato selezionato per concorrere alla VI edizione del premio Zanibelli e il 2 ottobre l’anconetano, che collabora anche con l’università di Macerata e collabora con l’università di Dublino, è stato premiato per la categoria “Editi”.

Il “Premio Zanibelli” è il primo riconoscimento letterario in Italia ad aver sostenuto il valore della narrazione nel percorso di cura dei pazienti. Da una ventina di libri nella prima edizione, il Premio ha visto crescere di anno in anno non solo il numero, l’autorevolezza e la qualità delle opere iscritte, ma anche il profilo letterario degli autori. I libri vincitori di quest’anno trattano temi di grande interesse e attualità come la bioetica e il fine vita, le nuove dipendenze dal web e dai social media, il cyber bullismo e raccontano storie di patologie come la SLA, la depressione, la neurodiversità, indice che il Premio sa interpretare le trasformazioni della nostra società in continua evoluzione e un concetto di salute sempre più ampio e sfaccettato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Zanibelli, un riconoscimento per uno psicologo anconetano

AnconaToday è in caricamento