Alla città di Jesi il premio internazionale "Federichino"

Il Premio, a carattere biennale, viene attribuito ad anni alterni a Jesi, Palermo e Göppingen

Il vicesindaco Luca Butini sarà sabato a Goppingen, vicino Stoccarda in Germania, per ricevere il Premio Internazionale Federichino che la Fondazione Federico II Hohenstaufen di Jesi, la Fondazione Federico II di Palermo e la Gesellschaft für staufische Geschichte e V. di Göppingen hanno attribuito alla nostra città per l’eccellente trasmissione della storia dell’epoca sveva.

Nella motivazione è sottolineato che “la città natale di Federico II con la realizzazione del museo multimediale ha raggiunto l’importante obiettivo, attraverso strumenti filmici e di ricostruzione in 3D, di trasmettere la storia, in particolare quella sveva, in maniera attuale ed efficace, raggiungendo anche destinatari particolarmente giovani”. Oltre alla città di Jesi, il Premio Internazionale Federichino verrà assegnato quest’anno al professor Ortensio Zecchino per la cultura federiciana, alla professoressa Laura Russo per la cultura scientifica e alla Capella Antiqua Bambergensis per la ricerca e l’esecuzione di musica medievale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Premio, a carattere biennale, viene attribuito ad anni alterni a Jesi, Palermo e Göppingen. Sono insigniti del Premio illustri personaggi che hanno fatto onore alle tre regioni di appartenenza nei campi della cultura, dell’economia, dello spettacolo e dello sport, ed anche personaggi italiani o stranieri che nello spirito dell’alto messaggio culturale e sociale di Federico II onorano i nostri Paesi attraverso anche la figura dell’Imperatore jesino. Il Premio consiste in una statuina stilizzata in bronzo dorato dell’Imperatore che è la riduzione del bozzetto creato dall’artista Carlo Vitelli di Ascoli Piceno e proposto dalla Fondazione jesina per una statua da erigersi in cima al monte Hohenstaufen. Tra i premiati delle passate edizioni personaggi molto noti quali, ad esempio, Indro Montanelli, Pasquale Squitieri, Claudia Cardinale, Valeria Moriconi, Riccardo Muti, Lucio Dalla, Neri Marcorè, Lino Banfi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento