Premialità Covid-19, i sindacati: «La Regione porti a termine gli impegni»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Si è svolto oggi l'incontro di verifica sullo stato di attuazione del protocollo di intesa riguardante le premialità covid, Si è proceduto ad una prima ricognizione sullo stato del confronto; tutti gli enti hanno provveduto a  pagare le indennità e lo straordinario mentre, relativamente al sistema premiante a fasce, occorre  che siano individuate ulteriori risorse tra le possibilità previste dalla norma. 

l DL Rilancio, infatti, con la sua definitiva conversione in legge dà certezza rispetto alle risorse complessivamente stanziabili per le premialità dell'emergenza Covid consentendo alla Regione Marche l'incremento di ulteriori 2,4 milioni di Euro; I sindacati, inoltre, hanno richiesto di dare piena attuazione a quanto previsto dal decreto "Salva Calabria" laddove si prevede che il limite massimo di spesa per il personale sanitario per ogni regione può essere incrementato prendendo a riferimento i dati di spesa effettiva del 2018. Questa possibilità, prevista all'art. 11 del Dlgs 35/2019, consentirebbe maggiori margini anche per quanto riguarda la capacità assunzionale del nostro servizio sanitario regionale; si ricorda che il precedente limite in materia di personale era riferito alla spesa effettiva del 2004 meno 1,4% con effetti devastanti sulla contrazione degli organici.

Torna su
AnconaToday è in caricamento