Cronaca

Jesi: ha terrorizzato il centro città con 2 machete, Precious va in carcere

Nei giorni scorsi si era tenuta l'udienza di convalida del giovane che ha risposto alle domande del gip Alberto Pallucchini ma non ha fornito un motivo per quel che ha fatto

Verrà trasferito dall'ospedale Murri al carcere Precious Omobogbe, il 26enne nigeriano che la scorsa settimana ha seminato il panico nel centro di Jesi, bandendo due machete, mettendo in fuga i passanti del centro e ferendo un carabiniere. E’ quando deciso dalla procura di Ancona che, tra domenica e lunedì, dovrebbe dare esecuzione alla decisione. Omobogbe, che prima non era nelle condizioni di poter essere recluso in carcere, adesso dà segni di miglioramento e potrà stare in una cella di Montacuto

Nei giorni scorsi si era tenuta l’udienza di convalida del giovane che, assistito dall’avvocato Elisabetta Nicolini, ha risposto alle domande del gip Alberto Pallucchini. O almeno ci ha provato, dato che non sarebbe stato in grado di rispondere a tutte le domande e soprattutto non sarebbe ancora riuscito a spiegare la cosa più importante: perché lo ha fatto?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: ha terrorizzato il centro città con 2 machete, Precious va in carcere

AnconaToday è in caricamento