Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Senigallia

Marzocca: “cash trapping” al postamat, rubati 500 euro

Il "cash trapping" è una manomissione degli sportelli che impedisce la fuoriuscita delle banconote, che vengono poi recuperate al primo momento utile dai ladri appostati nelle vicinanze

Il personale dell’Ufficio postale di Marzocca, con sede in Via De Amicis, ha comunicato questa mattina ai Carabinieri della locale Stazione che alcuni criminali, tra le ore 18,00 e le ore 19,00 di ieri, mediante la tecnica del “cash trapping” hanno rubato dallo sportello erogatore di banconote ATM la somma complessiva di 500 euro. Le indagini sono condotte dalla Polizia Postale di Ancona.

IL CASH TRAPPING. Il “cash trapping” è una truffa, semplice ed efficace, consiste in una manomissione degli sportelli bancomat o postamat che consiste nell'inserimento di una forcella metallica nello sportellino di fuoriuscita delle banconote, che impedisce la loro erogazione.
I clienti concludono quindi le operazioni di prelievo sino alla comparsa della scritta “Operazione completata – Importo erogato”, ma le banconote rimangono bloccate nello sportellino: ci penseranno poi i criminali appostati in zona a recuperarle non appena gli utenti si saranno allontanati per protestare con l’istituto di credito (di solito viene fatto di notte o nell'orario di chiusura, così il cliente sarà costretto addirittura a tornare a casa e i malviventi avranno più tempo).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marzocca: “cash trapping” al postamat, rubati 500 euro

AnconaToday è in caricamento