Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Portonovo, regno dei surfisti: arriva la Conero Longboard Classic 2018

Atleti da tutta Italia per la seconda edizione della spettacolare iniziativa. La data? Dipende dalle condizioni del meteo: "semaforo verde" entro il 15 maggio

Si attende la mareggiata, le migliori condizioni di onda per poter surfare nella Baia di Portonovo, scenario ideale e confermatissimo per ospitare la seconda edizione di Conero Longboard Classic, gara in cui i surfisti su tavole lunghe, old style, saranno valutati per le loro manovre sulle onde. La data la deciderà il meteo. Il range temporale previsto è tra il 15 aprile e il 15 maggio. Tutti i partecipanti, 36 in tutto, già iscritti nei primi 5 giorni dopo il lancio dell'iniziativa sui social, saranno avvisati da un "semaforo giallo". È il segnale che entro 24/48 ore ci sarà il verde e si potrà andare in mare. «L'Adriatico – spiega Matteo Bugatti, dalla scuola di surf Conerostyle – si addice bene alle tavole lunghe. Per questa disciplina esistono un campionato nazionale, un europeo e un mondiale. La bellezza dell'evento è che ci siamo ritrovati tra amici e insieme lavoriamo a qualcosa che piace a tutti: per far crescere questo sport, la nostra terra, il nostro Conero». Una grande festa per Portonovo. Gli atleti si dovranno presentare nel giorno indicato alle 8 nel parcheggio dello stabilimento Emilia.

Le gare si terranno nei pressi del Molo. A metà giornata, come già avvenuto lo scorso anno, tutti i partecipanti si fermeranno a mangiare insieme. Un momento di convivialità per gustare le delizione della cucina di mare del Conero e «per stare in armonia è il vero punto di forza di questa manifestazione – sottolinea il surfista Marco Rilli – mentre invece in altre manifestazioni vediamo gente che se ne va perché è stata valutata male, gente arrabbiata con i giudici. Da noi si svolge tutto in un clima di grande amicizia». Per l'assessore Andrea Guidotti del Comune di Ancona, che ha patrocinato «si tratta di una manifestazione fresca, giovanile che potrà far conoscere la nostra splendida baia. Oggi vengono a gareggiare, domani potranno venire come turisti». Oltre la gara c'è la possibilità di visitare l'esposizione di tavole fatta a mano da artigiani locali. «Oltre ad essere un giornata ricca di sport – conclude Andrea Cipolloni,presidente della Conerostyle -  uno dei nostri obiettivi sarà la promozione del territorio, anche in periodi lontani dalla balneazione, per far scoprire a tutti le bellezze del Conero, dentro e fuori dall’acqua».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portonovo, regno dei surfisti: arriva la Conero Longboard Classic 2018

AnconaToday è in caricamento