rotate-mobile
Cronaca Portonovo

Un anno dall'incendio di Spiaggia Bonetti, fu corto circuito: «Non è possibile»

Lo scorso 30 maggio un rogo distrusse lo chalet di Paolo Bonetti. Oggi riparte più caparbio che mai con una nuova struttura ultra moderna, sempre alla ricerca della verità. I legali si sono opposti alla richiesta di archiviazione

La ripartenza dello chalet Spiaggia Bonetti ha l'odore del riscatto dopo che, un anno fa, un terribile incendio inghiottì il vecchio stabilimento. L'attività del bagno più trendy della riviera non si ferma così come non può fermarsi la ricerca della verità da parte del titolare, Paolo Bonetti, per accertare le cause che hanno scatenato il rogo lo scorso 30 maggio. «Tramite i legali dello studio Leonardi - spiega Bonetti -  abbiamo fatto opposizione alla richiesta di archiviazione proprio perché vogliamo vederci chiaro. Tra le ipotesi c'è quella di un corto circuito interno al locale, ma lo stabilimento al momento dei fatti non aveva neppure un anno. Tutti gli impianti erano nuovi e stento a credere che sia stata questa la vera ragione dell'incendio». (Il consulente tecnico nominato dalla Procura, Gianluigi Guidi, a settembre del 2020 aveva stabilito la causa accidentale consegnando la perizia al pm Marco Pucilli). Prosegue il titolare: «Non ci fermeremo finché non saranno appurati i fatti. La nota positiva in tutta questa tragedia è che fin da subito è stato escluso il dolo e questo ci ha fatto molto piacere».

Più spazio e uno stile tutto nuovo: ecco la nuova Spiaggia Bonetti

Il nuovo locale ha inaugurato mercoledì pomeriggio e, nonostante il meteo non proprio favorevole, sono stati tanti gli amici, i clienti storici e i curiosi a visitare la nuova e moderna struttura.

Dentro e fuori la nuova spiaggia Bonetti | VIDEO 

«Sono davvero felice - dice Paolo Bonetti emozionato - per me ripartire era fondamentale. E poi questi lavori sono stati l'occasione per migliorare alcuni dettagli che avevamo tralasciato l'ultima volta. Abbiamo ampliato la cucina di 40 metri quadrati inserendo la pizzeria, risistemato i bagni comunali e riposizionato il bar tutto fronte mare. La prossima settimana, poi, pianteremo gli ombrelloni e inizieremo a servire anche le cene, visto che il coprifuoco si è allungato». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno dall'incendio di Spiaggia Bonetti, fu corto circuito: «Non è possibile»

AnconaToday è in caricamento