Cronaca

Una baia più sicura: la Croce Rossa consegna due nuovi defibrillatori 

I moderni dispositivi di soccorso sono stati donati da un mister x che ha preferito restare anonimo. Lunedì mattina sono stati installati in due ristoranti della baia 

Portonovo più sicura. La Croce Rossa di Ancona e i tecnici della ditta Carbini srl lunedì mattina hanno consegnato e installato due defibrillatori all’interno dei ristoranti “Il Molo” e “Giacchetti”. I dispositivi sono stati donati da un mister x che ha preferito restare in anonimato. 

Si tratta di due modelli identici, costruiti dalla ditta Mindray e impostati per il soccorso ad adulti e bambini ma solo su pazienti con peso superiore ai 25Kg (nel caso di peso inferiore si procede con il massaggio cardiaco manuale). I modelli sono provvisti di monitor che, insieme alla voce guida, conduce il soccorritore passo per passo ma Maurizio Coracci, commissario del comitato CRI- Ancona, mette in chiaro la prerogativa fondamentale: «In caso di soccorso bisogna per prima cosa contattare il 118, sarà la sala operativa a coordinare tutto- spiega Coracci- non si deve fare l’errore di contare solo sulla voce guida o sulle istruzioni video, è il 118 che coordina tutto». “Il Molo” e “Giacchetti”, già dalle prossime ore, saranno iscritti nell’elenco dei custodi presso la centrale operativa di Torrette. Il costo complessivo del singolo macchinario supera i 1.000 euro e la batteria in dotazione ha una durata di 4 anni. Le piastre sono monouso e un pulsante permette il passaggio dal soccorso in modalità “adulta” alla modalità “pediatrica”, con il macchinario che automaticamente varia l’energia di carica. La Croce Rossa è già attiva con la campagna "Estate sicura" e con le due consegne salgono a tre i dispoitivi presenti nella baia, l’altro è in dotazione allo stabilimento balneare Emilia. Ad accompagnare i tecnici durante l’installazione, insieme a Coracci, c’era anche il volontario della Croce Rossa di Ancona, Pierino Belfiore: «Per l’uso del defibrilator ebisogna essere in possesso di una certificazione che rilascia la Croce Rossa e in autunno provvederemo a organizzare di corsi per il personale dei due ristoranti». Soddisfatti i titolari delle due strutture: «Sarà uno strumento che speriamo di dover usare il meno possibile, in una baia che per i frequentatori è un’ oasi di pace» ha detto Fabrizio Giacchetti, titolare de “Il Molo”. «A queste cose siamo molto attenti, sia per i clienti del ristorante ma anche per i bagnanti e per il personale- ha aggiunto Ezio Giacchetti, titolare dell’omonimo ristorante- ringraziamo la Croce Rossa e, naturalmente, il donatore». 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una baia più sicura: la Croce Rossa consegna due nuovi defibrillatori 

AnconaToday è in caricamento