Porto: dichiara effetti personali, ma ha 765 portafogli tarocchi

Un rapido controllo ha permesso ai militari di rinvenire il vero carico del contrabbandiere: 765 portafogli, tutte imitazioni di grandi firme della moda. I "tarocchi" avrebbero fruttato 16mila euro

Aveva dichiarato di trasportare “solo effetti personali” l’autista di nazionalità marocchina fermato al Porto di Ancona dalle Fiamme Gialle e dal personale della Dogana qualche giorno fa.
Era appena sceso con la sua auto dalla motonave “Superfast” e aveva dichiarato ai finanzieri di essere diretto a casa, in Marocco, con due borsoni da viaggio e uno zaino. Un rapido controllo ha permesso ai militari di rinvenire il vero carico del contrabbandiere: 765 portafogli, tutti “tarocchi” Louis Vuitton (358 pezzi) e Guess (407).
 
I prodotti sono stati naturalmente posti sotto sequestro e il corriere denunciato: la merce, acquistata ad un prezzo dichiarato di euro 1,50 al pezzo, avrebbe fruttato un guadagno di circa 16.000 euro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento