menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri all'apertura del carico

I carabinieri all'apertura del carico

Porto, carico abusivo per l'Albania: fermato un container pieno di rifiuti ed elettrodomestici

Dentro c’era di tutto: 205 lavatrici, 22 forni fuori uso,  per un quantitativo complessivo di circa 18.700 chili

Una cabina per impianto di climatizzazione industriale con relativo motore, trasformatori di corrente industriale, ventole di areazione, termoconvettori e altri rifiuti elettrici. C’era tutto questo in un container fermato lo scorso 4 febbraio al porto di Ancona, poco prima che fosse imbarcato per l’estero. Il blitz è arrivato da parte dell' Agenzia delle Dogane insieme ai carabinieri del NOE. Il materiale elettrico ed elettronico non poteva infatti lasciare il territorio italiano perché privo della documentazione di funzionalità, dunque a tutti gli effetti rifiuti e anche pericolosi se non smaltiti nel modo più corretto. 

Non solo rifiuti perché nel container c’erano apparecchi elettrici senza alcun certificato. Dentro c’era di tutto: 205 lavatrici, 22 forni fuori uso,  per un quantitativo complessivo di circa 18.700 chili. Tutto pronto per essere spedito in Albania. Ma i miliari dorici hanno fermato il carico abusivo, sequestrato tutto e denunciato 3 persone: un italiano, un abanese e un africano. Tutti accusati di concorso in traffico illecito di rifiuti speciali transfrontalieri, gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, un contagio a scuola: due classi in quarantena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento