Blitz della Guardia Costiera la porto, sequestrati ricci e tartufi di mare

La violazione ha portato all’elevazione di una sanzione amministrativa pari a 1500 euro ed al sequestro di 120 chilogrammi di tartufi di mare e 1680 ricci di mare

I Militari della Guardia Costiera appartenenti alle Capitanerie di porto di Ancona, San Benedetto del Tronto e all’Ufficio Circondariale marittimo di Porto San Giorgio, con l'ausilio del personale della Polizia Stradale Sottosezione Autostradale di Porto San Giorgio, hanno concluso una complessa attività di vigilanza in materia di trasporto e commercializzazione transfrontaliera di prodotti ittici.

L’operazione, coordinata dalla Direzione Marittima delle Marche, ha permesso di approfondire il fenomeno del traffico internazionale di prodotti ittici di particolare pregio fra Croazia e Italia. I controlli hanno portato all’ispezione di un veicolo isotermico con a bordo frutti di mare, della specie tartufi e ricci di mare, privi di qualsiasi documento che ne attestasse la provenienza, la tracciabilità e la conseguente sicurezza per il consumo umano. La violazione ha portato all’elevazione di una sanzione amministrativa pari a 1500 euro ed al sequestro di 120 chilogrammi di tartufi di mare e 1680 ricci di mare. Sono in corso ulteriori verifiche, con il supporto del Servizio Veterinario dell’ASUR Marche 4 -  Ufficio di Porto San Giorgio – al fine di verificarne l’idoneità al consumo umano.   

Inoltre sono state individuate una serie di violazioni in materia di codice della strada che hanno portato all’elevazione di sanzioni amministrative per oltre 5.000 euro ed il fermo amministrativo per mesi 3 del veicolo e la sospensione della carta di circolazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento