Cronaca

Al porto con una placca d'oro di 2 chili, era pronto a partire per il Medio Oriente

Il metallo prezioso, per un valore stimato di mercato di oltre 86.000 euro, era stato nascosto all'interno di un bagaglio del passeggero, in partenza verso il Medio Oriente

Il sequestro al porto di Ancona

ANCONA - I funzionari dell'Agenzia delle Dogane ed i militari della Guardia di Finanza hanno scoperto, al porto di Ancona, un passeggero svizzero che nascondeva nei bagagli una placca d'oro da circa 2 chilogrammi. Il metallo prezioso, per un valore stimato di mercato di oltre 86.000 euro, era stato nascosto all'interno di un bagaglio del passeggero, in partenza verso il Medio Oriente, ed era trasportato senza la necessaria dichiarazione all'U.I.F. (Unità di informazione finanziaria per l'Italia).

Il passeggero è stato quindi sanzionato per la violazione all'obbligo di dichiarazione con una multa di circa 8.000 euro e l'oro sottoposto a sequestro amministrativo, a garanzia del pagamento della ammenda. L'analisi della placca d'oro ha confermato l'elevato grado di purezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al porto con una placca d'oro di 2 chili, era pronto a partire per il Medio Oriente

AnconaToday è in caricamento