Le Marche degli over, uno quattro ha più di 65 anni

Focus sui capelli grigi nella nostra regione. Le donne rappresentano il 56% della popolazione: il numero delle donne rimaste sole è superiore a quello degli uomini

Sono il 24,5% della popolazione. Parliamo degli over 65 che nelle Marche sono in costante aumento. Basti pensare che nel 2012 rappresentavano il 23%. E le proiezioni indicano un ulteriore aumento nei prossimi anni. Sono solo alcuni dei dati emersi nel corso del convegno “Nemica solitudine. Analisi e proposte per vincere la solitudine dell'anziano”, organizzato dalla Commissione regionale Pari Opportunità, con la collaborazione dell'Associazione Italiana Psicogeriatria e il patrocinio dell'Assemblea legislativa, nella sala “Li Madou” della Regione Marche. L'iniziativa è stata l'occasione per analizzare il fenomeno attraverso diverse prospettive di conoscenza, da quella biologico-clinica a quella psicologica, sociologica, filosofica e teologica. Nel corso del convegno è emerso quanto il tema della solitudine dell'anziano sia molto sentito e come si tratti di una caratteristica molto “al femminile” essendo il numero delle donne rimaste sole superiore a quello degli uomini. «Una tematica molto importante - ha sottolineato la presidente della Commissione regionale Pari opportunità, Meri Marziali - che abbiamo scelto di affrontare insieme all'Aip dandogli una lettura di genere, in sintonia con le finalità istituzionali della Cpo. Nelle Marche circa il 56% delle donne ha oltre 65 anni. Di qui il valore di dedicare a questa fenomeno un momento di approfondimento e riflessione. L'obiettivo è quello di coniugare buone prassi e strumenti di legislativi regionali, non ultima la normativa sull'invecchiamento attivo, proposta del presidente della Commissione salute, Fabrizio Volpini, e approvata recentemente dall'Assemblea legislativa».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo i saluti del direttore sanitario Inrca, Alberto Deales, il convegno è entrato nel vivo con le relazioni del presidente nazionale Aip, Marco Trabucchi e di Franco Nanetti, docente di psicologia presso l'Università degli studi di Urbino. Un focus sulla situazione marchigiana l'hanno offerto i dirigenti del servizio Politiche sociali e del Sistema Statistico della Regione Marche, Giovanni Santarelli e Stefania Baldassari. Padre Alberto Maggi ha affrontato il tema dal punto di vista teologico, mentre di generi di solitudine ha parlato Donatella Pagliacci, docente di Filosofia morale all'Università di Macerata. L'iniziativa si è conclusa con una tavola rotonda con le associazioni del territorio che si occupano di assistenza agli anziani, i sindacati e il terzo settore. Hanno moderato i diversi momenti del convegno le vicepresidenti della Commissione Po, Anna Salvucci e Marcella Falà, e i neurologi Marco Guidi (presidente regionale Aip) e Osvaldo Scarpino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento