Ponte crollato in A14, si indaga sulle cause: iniziata l'udienza per i 41 indagati

E' iniziata questa mattina l'udienza per stabilire le cause che portarono al crollo del ponte 167, dove morirono i coniugi di Spinetoli Emidio Diomede e Antonella Viviani

Indagati ed avvocati in attesa del sopralluogo

Disastro colposo, cooperazione in omicidio colposo, lesioni personali e violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro. Sono questi i reati contestati dall'accusa, nei confronti dei 41 indagati (37 persone fisiche e 4 società), presenti questa mattina al Tribunale di Ancona, durante l'udienza per la consulenza tecnica. 

Si cercherà quindi di capire quali furuno le cause che portarono al crollo del ponte 167, dove lo scorso 9 marzo morirono i due coniugi di Spinetoli, Emidio Diomede e Antonella Viviani. Il titolare dell'inchiesta, il pm Irene Bilotta, ha incaricato per la consulenza tecnica tre periti della procura, che in giornata dovrebbero anche svolgere un sopralluogo nell'area dell'incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento