Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Coniugi morti per il ponte crollato in A14, a processo 18 persone e 4 società

Il cavalcavia collassò tra Loreto e Ancona Sud: nello schianto persero la vita Emidio Diomede e la moglie Antonella Viviani

Il crollo del ponte del 9 marzo 2017

Ponte crollato sull’A14, 18 persone e 4 società andranno a giudizio per la morte dei coniugi ascolani Emidio Diomede e Antonella Viviani. Al termine dell’udienza preliminare, infatti, su richiesta del pm Irene Bilotta, il gap Francesca De Palma ha disposto il rinvio a giudizio di tutti gli indagati, tra cui progettisti, funzionari e dirigenti delle 4 società finite nell’inchiesta e anch’esse indagate, tra cui Autostrade per l’Italia.

Il processo si aprirà il 21 settembre. A vario titolo, gli imputati dovranno rispondere di omicidio colposo, crollo colposo e violazioni in materia di sicurezza. Nel crollo del ponte dell’A14, tra i caselli di Ancona Sud e Loreto, il 9 marzo 2017, persero la vita i due coniugi ascolani che stavano viaggiando a bordo del loro Suv in direzione Ancona. Morirono sul colpo, a causa dello scontro con un troncone del ponte numero 167 crollato all’improvviso, mentre era in corso un intervento di innalzamento per la realizzazione della terza corsia. I familiari delle vittime hanno già ricevuto un risarcimento, mentre si è costituito parte civile un operaio che precipitò dal ponte, oltre all’associazione Udicon.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coniugi morti per il ponte crollato in A14, a processo 18 persone e 4 società

AnconaToday è in caricamento