Cronaca

«Ero sopra l'impalcatura poi non ricordo nulla, ne avevo fatti tanti di ponti»

A parlare è uno degli operai sfuggiti alla tragedia della A-14. Ha 57 anni e non sa ancora quando uscirà dall'ospedale di Torrette dove è ricoverato da ieri pomeriggio

Uno degli operai coinvolti

«Ero sopra, sull’impalcatura. Non ricordo niente». A parlare è uno degli operai sfuggito alla tragedia della A-14. Ha 57 anni, non sa ancora quando uscirà dall’ospedale di Torrette dove è ricoverato da ieri pomeriggio. Lavora da tre anni per una delle ditte impegnate nella manutenzione del cavalcavia maledetto. Ha un trauma cranico e tre costole rotte: «Ho un dolore che non riesco neppure a respirare». La memoria lo tradisce. Si è ritrovato in una frazione di secondo sull’asfalto dell’autostrada. «Adesso non ricordo niente, neppure quanti eravamo, non lo so, l’unica cosa che ricordo è che avevo fatto altri ponti così e non era mai successo niente».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Ero sopra l'impalcatura poi non ricordo nulla, ne avevo fatti tanti di ponti»

AnconaToday è in caricamento