rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Poliziotti di prossimità: gli agenti Mattia ed Eleonora tra commercianti e studenti

Oltre 80 esercizi commerciali visitati e 7 Istituti Compresivi raggiunti. Dopo tre settimane si tirano le somme e si stila un bilancio

Dopo tre settimane si tira una linea e si fa un primo bilancio del servizio reintrodotto dal questore di Ancona Cesare Capocasa del poliziotto di Prossimità. Ottanta i negozi e le attività commerciali visitate e sette istituti comprensivi raggiunti. Si legge nella nota della questura: «La disponibilità ed efficacia del dialogo con cittadini ed esercenti, costituisce sicuramente lo strumento più rapido di conoscenza delle problematiche, che quotidianamente vive il Centro Città, come quartiere e come fulcro del capoluogo. Nel corso delle scorse tre settimane, Mattia ed Eleonora, come ormai li conoscono nei corsi e vie del Centro, sono riusciti ad incontrare tutti i negozianti (circa 80), che hanno avuto parole di ringraziamento per loro, per il Questore Capocasa, e per la Polizia di Stato. Lo spirito del servizio tra la gente e per la gente è stato particolarmente avvertito e sentito, come confermato anche al dirigente dell’Upg e Sp, Commissario Capo Luca dal Monte, lo scorso pomeriggio, nel corso di un giro in centro, per testare la risposta dei cittadini, che ha avuto positivo riscontro». 

Ecco i risultati quindi del poliziotto di quartiere in centro città: «Grazie alle segnalazioni, mirate, del Poliziotto di Prossimità, si è potuti intervenire in modo diretto a rimuovere alcune difficoltà rappresentate da residenti e commercianti ( stranieri molesti, ragazzini fastidiosi, degrado urbano). Fondamentale anche il rapporto con le Direzioni scolastiche degli Istituti Comprensivi, che hanno ricevuto la visita del Poliziotto di Prossimità, di: Novelli-Natalucci; Cittadella-Margherita Hack; Posatora,Piano e Archi; Grazie-Tavernelle; Pinocchio-Montesicuro; Quartieri Nuovi; Ancona Nord. Grande collaborazione e spunti di approfondimento, che saranno oggetto dei prossimi incontri, nell’ambito delle iniziative di “Educazione alla Legalità”, che vedranno toccati alcuni argomenti prioritari per le istituzioni scolastiche (Bullismo, cyber bullismo, lotta alle dipendenze, rispetto verso le vittime vulnerabili). Le segnalazioni sono state annotate in apposite schede informative digitali, salvate nella rete locale di cellulari e tablet, che consentono ai poliziotti di prossimità di essere sempre aggiornati e tempestivi nei colloqui e negli interventi mirati». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotti di prossimità: gli agenti Mattia ed Eleonora tra commercianti e studenti

AnconaToday è in caricamento