rotate-mobile
Cronaca Jesi

Concorso per diventare vigili urbani, l'Ugl: «Finalmente si vede la luce»

Così interviene Vicenzo Marino, segretario regionale del sindacato che ha monitorato costantemente la metamorfosi di un concorso tanto desiderato ma caratterizzato da molti cambiamenti a cui ha costantemente rivolto l'attenzione

JESI - «Dopo un anno, il concorso per tre agenti di polizia locale vede finalmente la luce e con esso le speranze di 199 candidati che hanno dovuto aspettare senza avere una  spiegazione». Così interviene Vicenzo Marino, segretario regionale Ugl per polizia e funzioni locali. Marino dice che proprio a tutela degli aspiranti agenti il sindacato da lui rappresentato ha monitorato costantemente la metamorfosi di un concorso tanto desiderato ma caratterizzato da molti cambiamenti a cui ha costantemente rivolto l'attenzione. «Ci siamo sempre chiesti se tale avvicendamento fosse stato – continua Marino - anche la conseguenza della nostra denuncia per la non corretta applicazione della legge regionale Marche relativa alla figura dell'allora comandante di polizia locale ad interim, dirigente del settore Servizi alla Persona del Comune di Jesi, comunque sia oggi la commissione  sarà composta da altre persone e a presiederla è Lupidi dopo la sua riassunzione a tempo indeterminato mentre prima era semplice componente.

Superato questo scoglio, come organizzazione sindacale, ci siamo sempre battuti per i diritti e la tutela dei lavoratori, non è la prima volta che nei confronti dell'amministrazione comunale di Jesi, segnaliamo fatti e irregolarità, come è stato per l'organizzazione dei turni, o per i locali che ospitano il Comando, oggi riferiamo di quanto si è voluto segnalare in merito alla partecipazione al concorso che inizierà venerdì 31 marzo, da parte di un figlio di un funzionario in servizio presso il Comando di Polizia Locale di Jesi. Come meglio indicato nella nostra missiva, anche un potenziale conflitto d'interessi dovrebbe per opportuna correttezza, essere motivo di non partecipare come presidente di commissione. Ad oggi nulla sembra essere cambiato ma l'Ugl continuerà nella sua attività di controllore affinché i diritti  e la dignità di tutti, lavoratori e aspiranti, non vengano violati»..
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso per diventare vigili urbani, l'Ugl: «Finalmente si vede la luce»

AnconaToday è in caricamento