rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Rapina a mano armata in pieno centro, con il bottino comprò la cocaina: arrestato dopo 6 anni

Gli agenti della Squadra Mobile, all'epoca dei fatti, avevano ritrovato l'arma del delitto in un anfratto di una via cittadina vicino alla tabaccheria, insieme agli indumenti indossati dal rapinatore durante il colpo. Ora l'uomo è finito in carcere

ANCONA - Nella tarda mattinata di ieri, gli agenti della Squadra Mobile di Ancona hanno eseguito un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Ancona, arrestando un cittadino polacco di 35 anni, residente da anni nella provincia dorica. L'uomo era ricercato per una rapina a mano armata commessa nel febbraio del 2018. Nel febbraio 2018, l'uomo si era reso responsabile di una rapina a mano armata ai danni di una tabaccheria nel centro storico di Ancona. Durante l'orario di chiusura, il rapinatore era entrato nel negozio con il volto coperto e armato di coltello. Sotto la minaccia dell'arma, aveva costretto il gestore a consegnargli circa 700 euro in contanti.

Gli agenti della Squadra Mobile, all'epoca dei fatti, avevano ritrovato l'arma del delitto in un anfratto di una via cittadina vicino alla tabaccheria, insieme agli indumenti indossati dal rapinatore durante il colpo. L'uomo si era disfatto degli abiti subito dopo il crimine, nel tentativo di depistare le indagini. Tuttavia, il denaro rubato non è mai stato recuperato, poiché, secondo quanto riferito, il rapinatore l'aveva sperperato nelle ore successive per l'acquisto di cocaina. Ieri mattina, l'uomo è stato localizzato dagli agenti della Squadra Mobile e arrestato. È stato condotto negli uffici della Questura di Ancona per gli adempimenti di rito. Dopo la compilazione degli atti, è stato trasferito alla Casa Circondariale di Montacuto, dove dovrà scontare una pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a mano armata in pieno centro, con il bottino comprò la cocaina: arrestato dopo 6 anni

AnconaToday è in caricamento