Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

«Aspettative superate ma stava per saltare tutto. Bancarelle lungo il corso? Solo se c'è piazza Cavour»

II direttore di Confcommercio Marche apre a un ritorno in Corso Garibaldi, ma solo a determinate condizioni. Intanto svela un retroscena sull'edizione 2017  

Massimiliano Polacco

«Il Mercato Europeo è andato alla grande, ma quest’anno stava per saltare». C’è un retroscena sul successo dei 105 stand che hanno colorato e allietato il Viale della Vittoria durante lo scorso weekend e a rivelarlo è il direttore di Confcommercio Marche, Massimiliano Polacco. «Se non ci davano la parte alta di piazza Cavour non lo avremmo fatto, poi ci hanno messo a disposizione l’area di sosta degli autobus e l’abbiamo sbloccata così». L’amministrazione Comunale e l’opposizione, spiega Polacco, hanno posto il veto sull’utilizzo di Piazza Cavour per l’installazione degli stand. Le bancarelle, insomma, non potevano essere installate sul brecciolino «anche se eravamo disposti a usare dei teli di protezione».

Alla fine Mercato Europeo doveva essere e Mercato Europeo è stato, con numeri decisamente positivi. Un futuro ritorno della manifestazione lungo Corso Garibaldi, come nella prima edizione del 2014, sarebbe non solo possibile ma addirittura auspicabile: «Possiamo tornarci, saremmo tutti contenti e noi per primi, ma torneremmo lungo il corso solo se ci danno piazza Cavour». Ma perché la centralissima piazza è una condizione imprescindibile per l’eventuale spostamento del Mercato? Questione di logistica, spiega ancora Polacco: «A piazza Cavour potremmo mettere gli stand della ristorazione, mentre lungo il Corso tutti quelli del “non food”». Alcuni commercianti del centro criticano duramente il Comune e tra le cause del malcontento c’erano gli odori troppo forti che arrivavano dalle cucine ambulanti. Difficile però che si realizzi un nuovo spostamento della kermesse: «Quello di quest’anno è stato un compromesso e credo che la soluzione definitiva resterà questa». 

Dopo le 13mila presenze della prima edizione e il flop del 2015 al Porto Antico, la terza edizione del Mercato Europeo va in archivio con numeri di successo. «E’ andata alla grande e sopra ogni aspettativa, venerdì le affluenze sono state molto buone ma il vero boom è stato sabato sera dopo l’ora di cena» commenta Polacco. La domenica era iniziata sotto i migliori auspici, frenati poi dalla pioggia pomeridiana. Il direttore di Confcommercio Marche chiude togliendosi un sassolino dalla scarpa: «Ci sono state delle foto diffuse che hanno creato polemiche su alcuni mezzi che bloccavano delle vie, ma quelli erano blocchi di sicurezza che facevano parte di un piano studiato con la Questura»


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Aspettative superate ma stava per saltare tutto. Bancarelle lungo il corso? Solo se c'è piazza Cavour»

AnconaToday è in caricamento