«Il mare non è una discarica». Al via la campagna anti-plastica sulle spiagge

Cartelli e progetti congiunti presentati dai sindaci di Ancona e Falconara

I sindaci Valeria Mancinelli e Stefania Signorini

In attesa che la normativa europea in materia entri in vigore, e a pochi giorni dall'applicazione dell'ordinanza comunale a riguardo, le Amministrazioni comunali di Ancona e Falconara hanno avviato una campagna di sensibilizzazione dell'opinione pubblica per favorire la riduzione sulle spiagge dei rifiuti plastici. Con la preziosa  collaborazione dei Rotary Club di Ancona-Conero e Falconara Marittima, che hanno messo a disposizione le necessarie risorse economiche, sono stati realizzati 80 cartelli di cm 60x40 (34 per il territorio comunale anconetano, 30 per quello falconarese,  e inoltre 16 che si divideranno il porto turistico di  Marina Dorica e l'Autorità Portuale) da posizionare sui lungomare,  nei pressi delle spiagge e nei siti di accesso ai lidi balneari che riportano il tempo di biodegradabilità per svariati oggetti e contenitori in plastica.

A carico dei due Comuni sono il posizionamento e l'installazione dei cartelli nei seguenti punti: Falconara, Palombina, Torrette, Marina Dorica, Porto Antico, Stazione marittima, Passetto e Portonovo. Questo il messaggio contenuti nei cartelli: “Il mare non è una discarica, rispettiamolo” e “Liberiamo le nostre spiagge dai rifiuti”.  Non abbandoniamo i rifiuti! Ogni volta che li troviamo in spiaggia, raccogliamoli e gettiamoli negli appositi contenitori. Questi, infatti, sono i tempi di biodegradabilità: bottiglie di plastica 500-1000 anni, sacchetti di plastica 100-300 anni, assorbenti e pannolini 150-200 anni, posate e vasellame di plastica 100-900 anni, accendini 100-150 anni, mozziconi di sigarette 5-10 anni, lattine di alluminio 10-15 anni, fazzoletti di carta 2 mesi, bottiglie di vetro oltre 1000 anni. 

La Regione Marche con legge 33 del 6/8/ 2018 ha già disposto comportamenti virtuosi per la riduzione della dispersione in mare dei rifiuti plastici e del loro spiaggiamento. Una legge che guarda al futuro ma che necessita di comportamenti virtuosi tali da mobilitare tutti,   istituzioni e singoli. «A salvare il pianeta - ha sottolineato a proposito il sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli - devono provvedere senz'altro le istituzioni ma anche i singoli. Alla base di questo progetto c'è la capacità del fare, di mettersi in rete tra due Amministrazioni comunali, ed è l'ennesima iniziativa congiunta, insieme al Rotary Club che ha svolto un ruolo determinante».  «Sono veramente soddisfatta - ha dichiarato il sindaco di Falconara, Stefania Signorini - di una iniziativa che è resa possibile dalla sinergia tra istituzioni e club service molto attivi. Sono percorsi virtuosi che generano forti collaborazioni, che fanno comunità. Gli obiettivi che ci legano sono il rispetto dell'ambiente e l'attenzione verso il nostro mare, un bene prezioso». Soddisfazione palpabile anche da parte del presidente del Rotary Club Ancona Conero, Giancarlo Moroni,  e del Rotary Club Falconara, Luciano Maculan, che hanno testimoniato il forte impegno dei club - e non da oggi - verso l'ambiente e verso il mare, attraverso non solo il sostegno finanziario ma anche con l'adozione e la divulgazione di modelli comportamentali verso i cittadini e  verso le giovani generazioni.  

«Un progetto maturato nell'inverno scorso - ha sottolineato l'assessore dorico alle Manutenzioni, Stefano Foresi, che ne ha seguito l'attuazione - e che ci ha visto immediatamente allineati tra amministrazioni e con il club». La campagna di sensibilizzazione sull'abbandono della plastica in spiaggia - che partirà nei prossimi giorni con la dislocazione dei cartelli -  è stata preceduta da svariate  iniziative condotte in particolare con le scuole da parte di entrambe le amministrazioni, come hanno ricordato gli assessori Valentina Barchiesi (delega all'Ambiente del Comune di Falconara) che ha ricordato la pulizia delle spiagge condotta insieme a Legambiente e Tiziana Borini (Politiche Educative del Comune di Ancona) che ha citato la forte adesione delle scolaresche a “Spiagge pulite”. Dal 1° luglio, come è noto, scatterà l'ordinanza antiplastica in spiaggia del Comune di Ancona, quanto al Comune di Falconara sono in corso i contatti con gli operatori balneari per approdare ad analogo provvedimento nel prossimo futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento