menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Terrorizzano i commercianti con una pistola giocattolo, paura in centro: denunciati

Due studenti hanno puntato una pistola giocattolo contro i commercianti, ma anche alla fronte di un giovane che chiedeva l’elemosina. Sono stati denunciati

Girano con una pistola giocattolo e la puntano verso i commercianti, ma anche alla fronte di un ragazzo di colore che chiede l’elemosina davanti al supermercato Tigre. Mattinata di follia e terrore lungo Corso Giovanni Amendola. I due studenti, un italiano e uno spagnolo di 25 e 28 anni, sono stati portati in caserma dai carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile e denunciati per minacce e procurato allarme.

Intorno alle 11,30 i giovani, vestiti rispettivamente con una giacca marrone e blu, si sono avvicinati a due vetrine brandendo l’arma giocattolo priva del tappo rosso, circostanza che la rendeva identica a una vera. I primi a vedersela puntata addosso sono stati i titolari della pescheria che si trova all’angolo con via Cadorna. Uno dei due giovani, pare il ragazzo spagnolo, ha puntato la replica della pistola restando all’esterno del locale. Dopo qualche risata i due hanno proseguito sullo stesso lato del corso per replicare la scena davanti alla vetrina di una lavanderia Tic-Tac, spaventando la titolare 71 enne che stava controllando dei documenti sul bancone. Poi hanno attraversato la strada per entrare al supermercato Tigre, ma prima se la sono presa con il giovane di colore che chiedeva l’elemosina. Uno dei due ha puntato l’arma alla fronte del ragazzo senza dire nulla, poi l’ha rimessa in tasca per entrare insieme all’amico all’interno del market.

Dopo aver acquistato degli alcolici, si sono appoggiati sul muro di un palazzo all’altro lato del corso, scherzando tra di loro e fumando una sigaretta fino all’arrivo dei carabinieri. I militari del Nucleo Operativo Radiomobile, contattati dagli stessi commercianti, hanno subito bloccato i ragazzi e li hanno portati alla caserma della Montagnola.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento