Bar silenzioso, brindisi di pace con il Comune: notificata la nuova ordinanza

Il nuovo provvedimento è stato accolto con favore dal titolare e allontana lo spettro delle vie legali. Il locale ospiterà incontri con i candidati sindaco

Nuovo orario di attività per il Pippo Bar, segnali di distensione con il Comune e via al ciclo di incontri con i candidati sindaco. Il bar-pizzeria di via Sparapani potrà aprire alle 6,30 e chiudere non oltre le 23. La nuova ordinanza è stata formalmente notificata alle 13,10 di oggi e con effetto immediato sostituisce quella più restrittiva arrivata al titolare Pier Paolo Orlandini lo scorso 8 maggio. "Pippo Bar" questa sera chiuderà alle 23 e da domani osserverà il nuovo orario con apertura anticipata e la possibilità di servire colazioni (GUARDA IL VIDEO). Il vecchio provvedimento firmato dal sindaco, sollecitato da una petizione di oltre 100 residenti che lamentavano musica alta e schiamazzi in ore notturne, aveva imposto un orario di lavoro compreso tra le 8 e le 20. Limitazione che, come ha spiegato lo stesso Orlandini, ha già provocato perdite economiche notevoli. Il nuovo provvedimento arriva a pochi giorni dall’apertura manifestata dal sindaco Valeria Mancinelli e scongiura, almeno per il momento, la battaglia legale che Orlandini era pronto a portare avanti attraverso l’avvocato Francesco Boldrini.

«Era quello che ci attendevamo dopo raccolta firme e la situazione che si era creata- commenta Orlandini- abbiamo ricevuto tanto supporto e ricominceremo a dare un servizio normale, anche se ribadisco e confermo che la licenza per fare musica l’abbiamo riconsegnata al Comune e da qui in avanti non faremo più eventi musicali. Dopo l’estate- continua il titolare- chiederemo di poter ripartire con l’orario libero». Prove di pace anche con i residenti che avevano firmato la petizione contro il locale: «Le porte qui sono sempre aperte e ci piacerebbe avere un confronto pacificatore, abbiamo anche proposto delle iniziative a favore del quartiere come ad esempio il coinvolgimento degli anziani nella pulizia dei parchi» prosegue Orlandini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercoledì al Pippo Bar è fissato un incontro con i candidati consiglieri comunali del M5S e il candidato sindaco Daniela Diomedi, giovedì assemblea pubblica alle 19,30 con i candidati di Fratelli d'Italia e Stefano Tombolini. La prossima settimana arriveranno i candidati di Altra Idea di Città con Francesco Rubini. Invitata ovviamente anche Valeria Mancinelli: «Se volesse venire a incontrare dipendenti e noi titolari potremmo anche invitare le 100 persone che hanno presentato la petizione in modo da discutere dei problemi del quartiere».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento