rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Cronaca Scrima / Via Scrima

Il parco è una discarica e i rifiuti si abbandonano sulle panchine

Il Comitato di via Torresi ha raccolto la segnalazione: «Ci sono preoccupanti nuove segnalazioni»

ANCONA - Il parchetto di via Camerano è diventato una discarica a cielo aperto: o almeno questa sembrerebbe essere la situazione vedendo le immagini postate da un utente sul gruppo del Comitato di via Torresi.  La segnalazione ha fatto scatenare l'immediata reazione dei portavoce che poco fa hanno diramato una nota. «Ci sonoCamerano-Grazie 2 (1)-2 preoccupanti nuove segnalazioni - scrivono -  Ballanti Daniele, presidente dell'Associazione culturale Ankon nostra, insieme Marco Battino, ad altri portavoce del Comitato, e all'Assessore Stefano Foresi, stanno portando avanti una collaborazione anche insieme alle Forze dell'Ordine in merito a tutti questi problemi. Nel mentre i residenti aspettano fatti concreti dalle Istituzioni per la zona dei capannoni abbandonati e sede di allarme da parte dei vicini e commercianti, giungono nuove segnalazioni relative al degrado del Piccolo parco tra via Camerano e delle Grazie. Ankon nostra pochi mesi fa ha chiesto alla Commissione toponomastica e al Sindaco l'intitolazione di tre Giardini nel quartiere, uno dei quali appunto il parco in oggetto, dedicato ai "Giudici Falcone e Borsellino" con l'intento di provvedere a un percorso di miglioramento e riqualifica del quartiere unitamente al posizionamento di telecamere di sorveglianza, punti luce e nuovi arredi. Gli altri due giardini proposti sono "Franco Corelli" e "Memoria delle Vittime della Shoah"».  Si legge ancora nella nota: «Ankon nostra intende andare avanti con la collaborazione all'Amministrazione nell'interesse dei cittadini, pur non rinunciando all'azione di pungolo, anche determinate e, se servisse, nuove raccolte di firme nelle strade, dopo le 1020 raccolte pochi mesi fa».

Diverse le situazioni di degrado segnalate in città nelle ultime settimane. Non solo immondizia, ma anche episodi di spaccio e delinquenza. Al Piccolo parco, infatti, pochi giorni fa un giovane era stato perquisito e scoperto in possesso di quasi quattro grammi di hashish. Lo stupefacente, dicono alcuni residenti, viene nascosto tra le panchine o in mezzo alle aiuole dove i tossici mollano anche le siringhe usate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parco è una discarica e i rifiuti si abbandonano sulle panchine

AnconaToday è in caricamento