Cronaca Stazione / Via Giuseppe Ragnini

Via Ragnini: 19enne massacrato per un debito di droga di 70 euro

Tre uomini tra i 29 e i 35 anni hanno riempito di calci e pugni un 19enne per non aver saldato un debito di 70 euro sull'acquisto di sostanza stupefacenti. Sono stati tutti arrestati dagli uomini delle Volanti

Verso le ore 21 di ieri gli uomini delle Volanti sono intervenuti in via Ragnini, dove era stata segnalata un’aggressione ad opera di tre persone nei confronti di una quarta stesa a terra.
Giunti in pochissimi secondi dalla segnalazione pervenuta al 113, gli agenti hanno circondato immediatamente la zona bloccando tre tunisini, fermati mentre si stavano dirigendo a piedi verso la stazione ferroviaria con i vestiti ancora sporchi di sangue. Nel frattempo è stato anche soccorso il “quarto uomo”, la vittima, un egiziano di 19 anni che, ancora a terra, lamentava dolori al corpo avendo ricevuto diversi calci e pugni.

I tre aggressori, S.H., di 29 anni; B.W., di 19 anni e O.A, di 35 anni, tutti tunisini e tutti non in regola con le norme sul soggiorno, sono stati arrestati per i reati di estorsione: l’aggressione era stata infatti decisa come “punizione” per un debito non pagato di 70 euro, relativo all’acquisto di sostanza stupefacente fatto dal 19enne massacrato di botte alcuni giorni prima e mai saldato.

I tre tunisini sono stati deferiti per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, clandestinità e in un caso (quello del 35enne) per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale e attualmente sono rinchiusi al carcere di Montacuto, a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Alla vittima sono state diagnosticate policontusioni ed ecchimosi multiple guaribili in 25 giorni.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Ragnini: 19enne massacrato per un debito di droga di 70 euro

AnconaToday è in caricamento