rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Picchiato dal branco davanti alla scuola: i tre aggressori vanno in carcere

I carabinieri, all'esito della condanna in Appello, hanno arrestato i giovani responsabili del raid davanti alla scuola di Passo Varano

Avevano picchiato in testa un ragazzo disabile con un tondino di ferro, poi gli avevano spaccato una bottiglia sulla schiena. Dopo averlo pestato gli avevano rubato anche lo smartphone. Il ragazzo se l'era cavata con dieci giorni di prognosi. L'episodio di violenza risale al febbraio del 2019 davanti alla scuola di Passo Varano. Furono gli agenti della polizia di Stato ad arrestare i tre responsabili (che oggi hanno rispettivamente 22, 24 e 29 anni). Ieri pomeriggio i Carabinieri di Ancona, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona, hanno arrestato i tre aggressori, uno di origine indiana e due pakistani. ll provvedimento giunge all'esito di condanna definitiva per i reati di rapina e lesioni personali. Il 24enne indiano, al netto dei del periodo di detenzione già scontato, dovrà rimanere in carcere per 13 mesi, il secondo, 29enne pakistano, un anno e 7 mesi e il terzo, 24enne pakistano, un anno e 10 mesi. 

La Cassazione l'8 dicembre aveva confermato la sentenza della Corte d'Appello che ha condannato il 29enne a due anni e otto mesi mentre i giovani di 22 e 24 anni a due anni e sei mesi di carcere. I poliziotti erano risaliti a loro dopo aver visionato le telecamere di videosorveglianza. Avevano raggiunto la gang in piazza Rosselli, trovando tra i loro vestiti una spranga di ferro di circa 70 centimetri, del peperoncino (usato per storidire la vittima) ed il telefono cellulare della giovane vittima. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiato dal branco davanti alla scuola: i tre aggressori vanno in carcere

AnconaToday è in caricamento