Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Via Colombo: aveva picchiato l'ex con una sedia, resta in carcere

Resta in carcere il rumeno di 36 anni accusato di aver massacrato di botte la sua ex fidanzata, dopo che si era rifiutata di fare sesso con lui. Il motivo della sentenza è che non ha un posto dove poter alloggiare

Resta in carcere perché non ha altro posto dove andare se non il domicilio dove risiede la sua vittima. E’ quanto deciso dal tribunale del riesame per il Laura Versace copia-3cittadino rumeno di 36 anni che lo scorso 13 agosto aveva aggredito la sua ex fidanzata dopo che si era rifiutata di fare sesso con lui. Secondo i giudici l'uomo deve rimanere in carcere perchè è l'unica alternativa possibile, dato che l’unico alloggio disponibile sarebbe risultato proprio l’appartamento di via Colombo, al Piano, dove viveva la convivente. Ma lui non può andare lì. Il motivo? Lì ci abita la connazionale che proprio lui avrebbe ridotto ai minimi termini dopo averla picchiata, spogliata, scaraventata contro una vetrata e, ormai a terra, colpita più volte con una sedia di legno. 

Ma per la difesa, le cose non sarebbero andate come hanno descritto i carabinieri del Norm di Ancona. Tanto che proprio la giovane avvocatessa aveva presentato una memoria difensiva in cui ha ricostruito un’altra faccia della medaglia. Aveva depositato anche diversi documenti che potevano chiarire la posizione del rumeno e con queste premesse aveva fatto ricorso al tribunale del Riesame per chiedere una modifica della custodia cautelare in carcere. Ma che le toghe doriche hanno rigettato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Colombo: aveva picchiato l'ex con una sedia, resta in carcere

AnconaToday è in caricamento