Cronaca Le Grazie / Via Mario Torresi

Le Grazie: dopo 15 anni al via il piano di recupero urbano

Dopo quindici anni trova finalmente soluzione il Piano di recupero urbano "Le Grazie" di Ancona, rimasto fino ad oggi incompiuto a causa del sopraggiunto fallimento dell'impresa Sparaco nel 2003

Nella foto: la piazzetta tra via Moroder, via Gigli e via Serpilli

Dopo quindici anni trova finalmente soluzione il Piano di recupero urbano "Le Grazie" di Ancona, rimasto fino ad oggi incompiuto a causa del sopraggiunto fallimento dell'impresa Sparaco, incaricata dei lavori, nel 2003.

Grazie alla tenacia della Provincia di Ancona, titolare della concessione di un finanziamento pubblico di 413 mila euro (equivalente ai circa 800 milioni del vecchio progetto), nelle settimane scorse si è giunti a un accordo che consentirà di sbloccare le risorse per la riqualificazione della piazzetta in cui confluiscono via Moroder, via Gigli e via Serpilli,  la realizzazione di un parcheggio e l'attuazione di alcune opere di sistemazione, tra cui il muro di sostegno di via Torresi.

L'intesa raggiunta impegna il Comune di Ancona a iniziare i lavori entro tredici mesi. Con l'impiego di 200 mila euro di fondi propri, infatti, verranno avviate ulteriori opere di manutenzione straordinaria nel quartiere. Inoltre, in caso di economie o ribassi d'asta, le somme eccedenti saranno messe a disposizione dell'Erap per far fronte agli oneri di manutenzione dell'edilizia residenziale pubblica  del capoluogo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Grazie: dopo 15 anni al via il piano di recupero urbano

AnconaToday è in caricamento