Cronaca

Vendono pesce al porto senza rispettare le norme igieniche, tra i clienti una pescheria con prodotti scaduti: chiusa

Controlli sulla vendita di pesce al porto, tre ambulanti nei guai. Chiusa una pescheria

ANCONA - Venditori ambulanti di pesce sulle banchine del porto, tre di loro non erano in regola con le leggi sanitarie. Non solo. Un cliente è stato pedinato dai poliziotti e, indirettamente, ha fatto scoprire agli agenti della Squadra Amministrativa e dalla Polizia Locale una pescheria con 15 chili di derrate alimentari scadute: locale immediatamente chiuso

I controlli sono scattati al molo sud del porto di Ancona e hanno coinvolto anche l’Asur. Cinque pescherecci sottoposti a verifica, insieme a tre ambulanti. A questi ultimi è stata contestata la mancanza di idonei mezzi atti alla vendita dei prodotti ittici. Quasi tutti i controllati, secondo quanto ricostruito dagli investigatori,  vendevano il pesce posizionando le cassette a terra, senza autorizzazione demaniale e senza rispettare le più elementari norme igienico-sanitarie. I comandanti dei pescherecci sono stati diffidati secondo le norme vigenti sulla corretta esposizione alla vendita dei prodotti, con particolare riguardo alla conservazione del pescato.

La polizia ha poi pedinato un cliente che aveva acquistato un rilevante quantitativo di pescato e che ha raggiunto una rivendita di pesce del Piano.  All’interno della pescheria sono stati trovati 15 chili di derrate alimentari scadute da più di sei mesi e oltre 40 chili di pesce non tracciato. L’esercizio commerciale presentava gravi carenze igienico sanitarie ed è stato immediatamente chiuso. Il locale potrà riaprire solo quando il titolare ripristinerà le condizioni igienico-sanitarie che garantiscono la salute pubblica.  Infine, sempre nell'area portuale, è stato identificato un venditore ambulante di frutta e verdura, sanzionato per occupazione abusiva di suolo pubblico, mancata esposizione dei prezzi sui prodotti, per un totale di 1200 euro. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendono pesce al porto senza rispettare le norme igieniche, tra i clienti una pescheria con prodotti scaduti: chiusa
AnconaToday è in caricamento