Pescatori, cuochi e consumatori al Panzini: il progetto per promuovere il pescato locale

Ecco, dunque, la Carta d’identità del Pesce e l’App 5 Pesci, iniziativa promossa da Uecoop - Unione Europea delle Cooperative - in collaborazione con la Federazione Italiana Cuoch

La carta d’identità del pesce per una tracciabilità che supera la pescheria e arriva sui tavoli dei ristoranti. Una responsabilità per pescatori e cuochi che, in un patto con i consumatori, si impegnano a dare una tracciabilità al cibo che viene messo a tavola. Ecco, dunque, la Carta d’identità del Pesce e l’App 5 Pesci, iniziativa promossa da Uecoop - Unione Europea delle Cooperative - in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi per incentivare la conoscenza ed il consumo di specie ittiche derivanti da una pesca sostenibile e locale delle cooperative aderenti a Uecoop. Due strumenti che sono stati presentati all’IIS Panzini di Senigallia agli studenti del quinto anno delle classi ad indirizzo Enogastronomico e Dolciario oggi, giovedì 10 ottobre, nel corso di un'iniziativa organizzata da Uecoop Marche. I cuochi di domani, dopo il saluto del dirigente scolastico Alessandro Impoco, del sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi e del dirigente regionale alla cooperazione, Pietro Talarico, gli interventi di Mauro Bacchiani presidente Uecoop Marche, Fabio Lacchini presidente della cooperativa O.P. Armatori e Operatori della pesca di Cesenatico, Luca Santini presidente dell’Unione regionale Cuochi Marche e il dottor Mauro Mario Mariani, nutrizionista di Rai 1 e Mangiologo. Tema centrale l’importanza dell’indicazione di origine dei prodotti ittici anche nei menù dei ristoranti e più in generale, la valorizzazione del vero prodotto agroalimentare italiano, insieme alla classificazione del pescato, la composizione chimica ed i valori nutrizionali, la valutazione della qualità e dello stato di freschezza, le modalità di conservazione, la tracciabilità e l’etichettatura, nonché la trasmissione dei saperi del mestiere di pescatore. Al termine della presentazione è stato allestito un menu a miglio zero realizzato grazie agli studenti di cucina guidati dallo chef Massimo Bomprezzi e servito da quelli coordinati dal prof Germano Carboni. La “Carte d’Identità del Pesce” e la app forniranno ai consumatori finali la più completa trasparenza e chiarezza circa i prodotti ittici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento