menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Guardia Costiera

Guardia Costiera

Cozze pescate nelle acque della raffineria, arriva il sequestro e la maxi multa

Al comandante è stata elevata una sanzione amministrativa di duemila euro, mentre il prodotto ittico, non consono al consumo umano, è stato rigettato in mare

Proseguono le attività di controllo degli stock ittici, finalizzate al rispetto delle disposizioni in materia di pesca, da parte dei militari della Guardia Costiera di Ancona. Mercoledì sera, dopo il sequestro di 700 metri di rete da posta effettuato nei giorni scorsi, hanno intercettato un’imbarcazione nelle acque della Raffineria API di Ancona, zona interdetta alla navigazione ed alla pesca, intenta a pescare delle cozze, con a bordo già circa 350 chilogrammi di prodotto ittico.

Al comandante è stata elevata una sanzione amministrativa di duemila euro, mentre il prodotto ittico, non consono al consumo umano, è stato rigettato in mare dagli uomini della Guardia Costiera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, un contagio a scuola: due classi in quarantena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento