rotate-mobile
Cronaca Montemarciano

Non si rassegna alla fine della storia, perseguita l'ex e le spacca anche la macchina

I carabinieri hanno chiuso le indagini a carico di un trentenne per atti persecutori nei confronti di una donna. Sono scattati gli arresti domiciliari

MONTEMARCIANO - Non voleva rassegnarsi alla fine della relazione con la sua ormai ex compagna. Aveva iniziato a tempestarla di telefonate minacciose. Era arrivato fino al punto di spaccarle anche l'automobile. Così la donna si era rivolta ai carabinieri in preda alla disperazione. Un trentenne residente nell'anconetano è stato arrestato in seguito ad accurate indagini svolte dai carabinieri di Montemarciano e dai loro colleghi del Norm. 

Ieri pomeriggio è scattato il provvedimento. L'uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari  in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria. Per la vittima invece si è attivata la rete di protezione scattata con la sua denuncia alle forze dell'ordine. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si rassegna alla fine della storia, perseguita l'ex e le spacca anche la macchina

AnconaToday è in caricamento