Cronaca

Pensioni, in 4000 ad Ancona per protestare contro la legge Fornero

Manifestazione unitaria con corteo dal porto al centro. Arrivi da tutta la regione e traffico bloccato durante il passaggio dei manifestanti fino a piazza del Papa

Circa 4000 persone hanno preso parte sabato 2 aprile al corteo di Cgil, Cisl e Uil per ottenere la modifica della legge Fornero sulle pensioni. Manifestazione nazionale che ha coinvolto con una partecipazione massiccia anche la nostra regione. Nel capoluogo dorico, già dalle 9, erano arrivati numerosi autobus da tutte le province marchigiane. Bloccato da polizia municipale e polizia di stato il traffico veicolare, che ha subito forti rallentamenti, durante il passaggio del corteo.

Dietro lo striscione "Cambiare le pensioni. Dare lavoro ai giovani" i manifestanti hanno sfilato dal porto lungo via Marconi, via XXIX Settembre, corso Stamira fino a piazza Cavour, corso Garibaldi fino a raggiungere piazza del Papa dove si sono tenuti i comizi finali. Tra le richieste: pensioni dignitose per i giovani e i lavoratori precari, l'accesso flessibile al pensionamento, il riconoscimento dei lavori usuranti, il rafforzamento della previdenza complementare e la tutela delle pensioni in essere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensioni, in 4000 ad Ancona per protestare contro la legge Fornero

AnconaToday è in caricamento