menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patenti straniere che diventano italiane, 80 persone denunciate

Operazione della Polstrada di Ancona in 25 province di tutta Italia. Nel mirino un giro di false certificazioni per far conseguire il permesso di guida a persone che non avevano i requisiti

In possesso della patenta di guida marocchina chiedevano e ottenevano la conversione alla guida italiana attraverso le Motorizzazioni. Una procedura permessa se non fosse che la maggior parte dei documenti presentati per la pratica erano falsi. In alcuni casi la stessa patente marocchina era taroccata. Un giro d'affari messo a nudo dalle indagini della Polizia Stradale del Compartimento Stradale delle Marche che dall'alba di oggi (venerdì 3 febbraio) sta perquisendo 85 abitazioni e uffici di oltre 80 cittadini marocchini. Indagini partite lo scorso anno. Le pratiche venivano presentate a un'agenzia della zona. Lo stesso titolare è indagato.

Nella maggior parte dei casi le persone, che con la patente italiana possono guidare in tutti gli altri Paesi Ue, non avevano alcuna capacità di guida. Nel corso delle perquisizioni, disposte dal pm Irene Bilotta, sono stati sequestrati numerosi documenti e circa una 40ina di patenti. «Queste condotte vanno represse sul nascere - ha sottolineato il Capo della Stradale di Ancona, Alessio Cesareo - per impedire che sfocino in più gravi ed irreparabili conseguenze, sovente caratterizzate da incidenti stradali cagionati da conducenti privi della più elementare capacità di guida, soprattutto in una circolazione sostenuta e dal traffico sostenuto, che caratterizza il nostro Paese».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento