Senigallia, lettera oscena e minacce: 58enne a giudizio per stalking

Rinviato a giudizio per stalking. E' accusato di aver spiato la sua ex, di averla pedinata e perseguitata con sms e minacce telefoniche dopo la fine della loro storia, ossessionato dalla donna con cui era stato per 6 anni

Più volte a settimana si faceva 200 km per vederla e spiarla. La spiava mentre trascorreva il suo tempo con il nuovo compagno. Poi le scriveva sms e si faceva trovare sotto casa sua. Sempre ossessionato da quell'ex fidanzata con cui era stato per 6 anni, fino al 2013. Alla fine di quella relazione però l’uomo non sarebbe mai riuscito ad andare avanti. Così ha cominciato a perseguitarla. Protagonisti un pastore di 58 anni del maceratese e una donna di Senigallia. Lui, tra marzo e il luglio del 2014, avrebbe cominciato a fare pressioni sulla donna, sempre più spaventata con l’andare del tempo. Ma la goccia che ha fato traboccare la pazienza della presunta vittima è una lettera che, forse voleva essere di amore o forse con tratti di erotismo. Fatto sta che il contenuto non era nulla di tutto ciò. Parole volgari per descrivere i rapporti di un tempo tra i due, che al pastore mancavano mentre dentro gli saliva la rabbia. Soprattutto perché, poco dopo la fine della loro storia, al centro delle attenzioni della senigalliese c’era un altro uomo. «Non hai un minimo di contegno. Non pensavo che ti davi da fare subito così. Come fai a stare con lui dopo che è passato così poco tempo che sei stata con me?» si chiede alla fine della lettera, facendo espliciti riferimenti a momenti della donna che lui non avrebbe dovuto e potuto sapere. 

Domanda che non ha mai ricevuto risposta perché la senigalliese, dopo mesi di telefonate, sms, minacce a lei, al nuovo compagno e al figlio della donna. è passata per vie legali. Per il pm non ci sono dubbi. Si tratta di stalking e così ieri ha chiesto il rinvio a giudizio del pastore, accolto dal Gip. Ora il 58enne dovrà difendersi in un processo pubblico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento