Senigallia, passante spintona un ladro in fuga facendolo finire a terra: arrestato un 40enne

Il ladro ha tentato il furto sotto lo sguardo di un carabiniere che, nel frattempo, aveva chiesto il supporto di una gazzella e non era solo perché con lui c'era il fratello: un poliziotto di Barletta di licenza

Passante spintona un ladro inseguito dai carabinieri, che lo arrestano agevolmente. E’ successo nel centro di Senigallia lunedì pomeriggio. Un carabiniere fuori servizio lo aveva già intercettato con lo sguardo mentre tentava di compiere un borseggio. Il militare, in attesa del momento giusto, lo aveva studiato fino a quando non è scattato l’inseguimento a piedi. Ma a dare una mano è stato un senigalliese di passaggio che, incrociando il malvivente lungo la sua strada, ha pensato bene di dargli una spallata facendolo finire a terra e consentendo alle forze dell’ordine di bloccarlo e ammanettarlo. Il presunto ladro è O. F., 40 anni di origini algerine, si è presentato ieri al processo per direttissima. Il giudice ha convalidato l’arresto disponendo l’avvio del processo per il prossimo 10 dicembre, dopo che il suo avvocato aveva chiesto i termini a difesa. 

FATTI. L'algerino si era recato in un bar del centro insieme ad una donna, con la quale si era seduto ad un tavolino. In particolare l’uomo si era posto con la sedia di spalle ad una donna del tavolo a fianco, a pochi centimetri dalla sua borsa appoggiata a tracolla sulla sedia. Era lei la vittima designata. Per lo meno questo era quanto sospettato da un altro uomo presente in quel bar che, intento a sorseggiare il suo caffè, aveva notato i loro movimenti sospetti. Sospetti confermati pochi minuti dopo quando l'algerino ha tentato più volte di mettere le mani nella borsa della donna, simulando di doversi infilare il giubbotto per poi allungare la mano. Il tutto sotto lo sguardo discreto dell’uomo. Chi era? Un carabiniere che, nel frattempo, aveva chiesto il supporto di una gazzella. E non era solo perché con lui c’era il fratello: un poliziotto di Barletta di licenza. Quando la donna si è accorta, i due si sono dati alla fuga e dietro di loro proprio il carabiniere e il poliziotto. E’ scattato così l’inseguimento lungo Via Cesare Battisti, poi in via San Martino. E’ stato proprio a quel punto che un passante, intuito quello che stava accadendo, ha spintonato il borseggiatore contro il muro facendolo cadere e dando il tempo al carabiniere e al poliziotto di bloccarlo. L’uomo, per nulla intimorito, cercava di darsi nuovamente alla fuga, opponendo resistenza e strattonando le forze dell’ordine che però ormai erano su lui. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento