Partorisce in casa ma non sapeva di essere incinta, ricoverata al Salesi

E' stata proprio la donna ad aver chiamato i sanitari in stato confusionale dopo aver partorito un feto, a detta sua, senza mai essersi resa conto di essere incinta. Sul fatto indaga anche la Procura di Ancona

L'ospedale Salesi

Partorisce nel bagno di casa un feto di 34 settimane. «Non sapevo di essere incinta» ha detto ai soccorritori, quando sono arrivati nell’appartamento di Montemarciano. Lei, una mamma di 37 anni, era in stato di choc di fronte al corpicino del piccolo. 

E’ accaduto martedì mattina. Erano le 9:00 circa quando è arrivata la chiamata proprio da parte della donna, che chiedeva aiuto per aver partorito in bagno, a detta sua, senza neppure essersene resa conto. Quando i sanitari del 118 sono arrivati, hanno trovato il feto, nato prematuro, in bagno. Il piccolo era vivo, sopravvissuto alla corsa verso il reparto di rianimazione dell’ospedale Salesi di Ancona. Poi però il suo cuore non ha retto ed è morto.

Una vicenda che ha dell’incedibile, anche se esistono nella letteratura medica casi di donne che non si sarebbero mai accorte di essere in dolce attesa. Lei, che proviene da condizioni di disagio, è stata ricoverata in stato confusionale ed è tutt’ora all’ospedale Salesi di Ancona. Nel frattempo però è intervenuta anche la Procura di Ancona per cercare di capire che cosa sia successo, soprattutto per scoprire si ci siano profili di reato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento