rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Cronaca Fabriano

Muore dopo una caduta alla festa della parrocchia, prete a processo: assolto

Sotto accusa il religioso della chiesa Beata Maria Vergine della Misericordia, a Fabriano, e la legale rappresentante della ditta che aveva allestito la pista da ballo

FABRIANO - Doveva essere solo una festa parrocchiale, per passare del tempo insieme e ballare. Ma qualcosa era andato storto. Un anziano, Delo Cipriani, 79 anni, era caduto dopo aver perso l’equilibrio, dal palco montato come pista da ballo. Sei mesi di ospedale e poi era morto. Per quel decesso, avvenuto il 20 dicembre del 2016, i familiari avevano fatto una denuncia e il parroco della chiesa Beata Maria Vergine della Misericordia era finito a processo per omicidio colposo, insieme alla legale rappresentante della ditta che aveva allestito la pista da ballo, una donna che oggi ha 81 anni. 

Dopo le aule di tribunale mercoledì è arrivata l’assoluzione per tutti e due, il parroco, 46 anni, difeso dall’avvocato Ester Molinaro e l’imprenditrice dall’avvocato Maurizio Benvenuto, davanti al giudice Cimini, con formula piena: il fatto non sussiste. L’incidente era avvenuto il 21 giugno del 2016. Come tutti gli anni era in calendario la ricorrenza della parrocchia ed era stata organizzata la festa. Per il palco adibito a lista da ballo il parroco si era rivolto ad una ditta specializzata. La pista era stata posta un po’ obliqua rispetto alla sede stradale e per l’accusa avrebbe dovuto avere delle protezioni lungo il perimetro dove però erano state messi solo delle fioriere non sufficientemente alte. Durante la festa il parrocchiano Cipriani aveva perso l’equilibrio ed era caduto all’indietro, finendo a terra. Le sue condizioni erano apparse subito gravi ed era stato portato in ospedale con diversi traumi. Dopo sei mesi era morto. Durante il dibattimento del processo è stato dimostrato che il montaggio era stato fatto a regola d’arte e anche un architetto l’aveva collaudato. L’accusa aveva sostenuto che non erano state attuate le dovute cautele necessarie e richieste stando alle caratteristiche del luogo. Ma il giudice ha ritenuto i due imputati non responsabili dell’evento tragici. Si attende ora che escano le motivazioni della sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore dopo una caduta alla festa della parrocchia, prete a processo: assolto

AnconaToday è in caricamento