Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Toni-De Palo, i parenti: “Triste non ricordarli nelle Marche”

Parlano i familiari di uno dei due giornalisti uccisi in Libano: a Roma ogni anno c'è una cerimonia pubblica, ci rattrista che nelle Marche non si sia ancora fatto nulla in loro memoria

Anche le Marche dovrebbero realizzare “qualcosa di durevole e capace di difendere e conservare la memoria" di Graziella De Palo e Italo Toni, i due giornalisti di cui si persero le tracce il 2 settembre 1980 in Libano, dove stavano conducendo un'inchiesta sui campi palestinesi nel sud del paese.
Lo chiedono i familiari alle istituzioni locali, all'Ordine e al sindacato dei giornalisti delle Marche: Toni era cittadino marchigiano, di Sassoferrato.

“Lo scorso 2 settembre, come accade ormai da tre anni, il comune di Roma - si legge nella lettera inviata dai parenti dei due giornalisti - ha ricordato con una cerimonia pubblica la scomparsa della sua cittadina Graziella De Palo: si è celebrato un solenne rito alla basilica dell'Ara Coeli, sul Campidoglio e si è posto in terra, nel punto in cui si incrociano i viali intitolati ai due giornalisti, un ulivo, albero di pace. Il successivo 16 settembre, all'Auditorium di Roma, è stato poi dedicato loro un concerto della filarmonica di Santa Cecilia”.

 “Ci rattrista il fatto - seguita la lettera - che nelle Marche non si sia finora realizzato nulla di equivalente, sia per quanto riguarda il rilievo dell'evento, che per la stabilità del ricordo, che l'amministrazione capitolina ha garantito inserendolo nella toponomastica della città”. Quindi l'appello a promuovere “anche qui qualcosa di durevole e capace di difendere e conservare la memoria della emblematica vicenda di due giornalisti caduti in una terra tormentata dall'odio e dalla violenza mentre, in nome del diritto di tutti all'informazione, erano in cerca di verità evidentemente inconfessabili”.
 

Fonte: ANSA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toni-De Palo, i parenti: “Triste non ricordarli nelle Marche”

AnconaToday è in caricamento