All'ospedale e allo stadio, la Polizia ferma 2 parcheggiatori abusivi: multati

I controlli proseguiranno anche nelle prossime giornate e verranno intensificati anche in occasione delle prossime festività

Foto di repertorio

Uno allo stadio cittadino e uno al parcheggio dell'ospedale. Sono i due parcheggiatori abusivi fermati dalla Polizia di Senigallia, durante alcuni controlli effettuati nei giorni scorsi. Il primo un 50enne della Nigeria e il secondo un 35enne anch'egli nigeriano sono stati fermati  e multati. Sono multe che possono superare anche le 700 euro e che, se non pagate, portano ad una formale denuncia penale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I controlli proseguiranno anche nelle prossime giornate e verranno intensificati anche in occasione delle prossime festività. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento