Parcheggi di Natale, bilancio positivo e ora M&P punta a saturare il park degli Archi

E’ un bilancio più che positivo quello relativo alla gestione della sosta nei parcheggi comunali nel periodo prenatalizio, ecco tutti i numeri diffusi dall'azienda M&P Parcheggi

Corso Garibaldo di Ancona a Natale - FOTO LUCA BIAGINI

E’ un bilancio più che positivo quello relativo alla gestione della sosta nei parcheggi comunali nel periodo prenatalizio, quando si sono succedute diversi eventi, a partire dall’accensione delle luminarie il 25 novembre scorso. Nei cinque week end che hanno preceduto il Natale, stando a quanto verificato dalla società M&P Parcheggi, tutti i park in centro sono stati sempre al completo: Umberto I  (98 posti), Traiano (154 posti) Cialdini (72 posti). Soprattutto delle giornate di sabato, si sono registrati picchi di affluenza che hanno saturato tutti i parcheggi. Il parcheggio degli Archi ha registrato l’ingresso di 2.295 auto nei 5 fine settimana, contro 1.838 dello scorso anno: un + 25%.

Nello stesso periodo il Traiano ha ospitato 3.613 auto, contro le 3.189 del 2018, con un + 13%. Stesso aumento anche per il Cialdini: +14% con 2.544 contro le 2232. Il Bianconatale ha sicuramente fatto da attrazione perché, nei pomeriggi dei sabati e delle domeniche,  la crescita è stata +18% per il Traiano e +20% per il Cialdini, con una presenza continua di diverse auto, in fila, in attesa che si liberasse un posto. In totale nelle 10 giornate (sabati e domeniche) clou dello shopping natalizio, nei tre Parcheggi Traino, Cialdini e Archi, sono state ospitate, in totale, 4.939 auto (4.070 lo scorso anno, + 19%). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non dobbiamo adagiarci sugli ottimi risultati di quest’anno - ha commentato l’amministratore unico di M&P, Erminio Copparo- i margini ci sono e la volontà anche: riempire il parcheggio degli Archi quando ci sono manifestazioni ed eventi significherebbe ridurre il traffico in centro e ridurre le emissioni di Co2, migliorando la qualità dell’aria ed offrendo ospitalità, anche ai non anconetani, in un quartiere storico, quello degli Archi, che sta rinascendo e va aiutato promuovendolo in ogni occasione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento