Cronaca

Piazza Diaz, altalena senza manutenzione: ci pensa un giovane papà

Ieri il 49enne ha passato poco più di un'ora, dalle 13:00 alle 14:00 circa, a sistemare l'altalena di una delle piazze principali della città. Qualche altro mese di tempo e il legno sarebbe marcito. A quel punto addio altalena

Il papà che sistema l'altalena

Il Comune non si attiva per la manutenzione delle altalene con cui gioca sua figlia e gli altri bambini. E così Luciano Paoletti, papà di 49 anni residente del quartiere Adriatico, ha deciso di occuparsene in prima persona. Ieri mattina ha comprato un barattolo di impregnante e lo ha passato lungo le assi delle altalene di piazza Diaz. Un’operazione importante per mantenere vivo il legno prima che questo iniziasse a marcire. Paoletti lo ha fatto volentieri, ma naturalmente non è certo contento che, per dare due colpi di pennello ad un’altalena si debba arrivare a questo.

«Frequento piazza Diaz perché ho una figlia e non sopporto l’immobilismo dell’ente locale - ha spiegato il residente - Questa è un’altalena che ha bisogno du manutenzione ma basta una volta l’anno volta anno, come del resto anche le panchine della piazza. Bastano 10 euro di impregnante e non credo che il Comune non abbia i soldi o il personale per fare un lavoro del genere. E’ da non credere». Certo quella del giovane papà è un’iniziativa da lodare, ma non è forse un piccolo esempio della “morte” della politica di quartiere? «La politica non é stata capace, se non non saremmo arrivati a questo livello». 

Dunque ecco che ieri il 49enne ha passato poco più di un’ora, dalle 13:00 alle 14:00 circa, a sistemare l’altalena di una delle piazze principali della città. Qualche altro mese di tempo e il legno sarebbe marcito. A quel punto addio altalena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Diaz, altalena senza manutenzione: ci pensa un giovane papà

AnconaToday è in caricamento