Raid negli chalet, foglietti-beffa dei vandali spacconi: «Scusate, puliremo tutto»

Stabilimenti balneari nel mirino, un titolare si è trovato faccia a faccia con i teppisti e li ha inseguiti: «Siete poco furbi, le telecamere vi hanno ripreso»

Il foglietto beffardo lasciato dai ladri

«Ci scusiamo per aver rotto il vetro: puliremo tutto, addio». Se la ridono pure i vandali spaccatutto che nel giro di una settimana hanno assaltato due chalet a Palombina. I carabinieri stanno analizzando le immagini riprese dalla videosorveglianza e sarebbero sulle loro tracce.

Il weekend scorso è toccato alla Trattoria da Nordio al Mare: qui i teppisti sono entrati di notte dopo aver infranto con un masso la vetrata della porta principale, poi hanno sfasciato tutto, il registratore di cassa (vuoto), la stampante, il computer, altre attrezzature, perfino il distributore di caramelle per bambini. In realtà, hanno rubato ben poco: giusto una cassa si superalcolici che i titolari avevano lasciato sul posto da quando hanno chiuso il locale, a metà settembre. Prima di andarsene, i vandali sbruffoni hanno lasciato un paio di bigliettini beffardi: «Abbiamo rubato cose, vi puliremo tutto, addio». E ancora: «Ci scusiamo per aver rotto il vetro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potrebbero essere gli stessi che a circa 200 metri più a nord, nella notte tra giovedì e venerdì scorsi, hanno danneggiato il tendone esterno di Base Mare. Ma qui hanno rischiato grosso: erano le 4,45 del mattino quando hanno inferto 4-5 fendenti alla struttura con un coltello. Non immaginavano che dentro c’era il proprietario. Stava dormendo e si è svegliato di soprassalto, sentendo i rumori: è uscito, li ha inseguiti di corsa, ma poi ha desistito. Erano tre giovani, parlavano in italiano. «Non sapevano che abbiamo 8 telecamere in funzione, li abbiamo visti nitidamente e abbiamo già comunicato tutto ai carabinieri» ha scritto il titolare su Facebook. «Vi conviene costituirvi altrimenti tra poco vi busseranno a casa le forze dell’ordine: cari spavaldi, siete anche poco furbi, vi hanno ripreso pure le telecamere del Comune». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento