Il palo della linea telefonica cede, giovane operaio cade nel vuoto

Il ragazzo si trovava sopra un palo in legno che è ceduto facendolo rovinare pesantemente a terra. L'operaio è stato poi trasportato in ospedale

Si trovava sopra un palo di legno della linea telefonica che è improvvisamente ceduto facendolo cadere a terra. Paura ieri pomeriggio in contrada San Pietro, dove stava un operaio di 34 anni è rimasto ferito ed è stato trasportato in ospedale. Per fortuna il giovane è rimasto sempre cosciente ed è riuscito ad allertare i soccorsi. Sul posto sono intervenuti gli operatori della Croce Verde di Serra San Quirico che l'hanno poi trasportato in codice rosso al nosocomio di Torrette. Le sue condizioni per fortuna non sono gravi. Sul posto anche i Carabinieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento