Pagare l'autobus con le carte, ora si può

Al via, per la prima volta in Italia, la sperimentazione di un dispositivo con sistema di geolocalizzazione, che consente all’autista di emettere biglietti

Conerobus - nuovo sistema di bigliettazione

Un dispositivo dotato di gps che consente di pagare direttamente all’autista la tratta effettuata, utilizzando bancomat, carta di credito o i tradizionali contanti. E’l’ultima frontiera dell’innovazione nel trasporto pubblico, che Conerobus sta sperimentando sulla navetta di collegamento tra Ancona e l’aeroporto di Falconara, con l’obiettivo, in futuro, di estenderla alla rete extraurbana.

Impiegata per la prima volta in Italia, l’innovativa soluzione consiste in un dispositivo munito di localizzatore, che permette al conducente di emettere il biglietto in base alla fermata di salita e discesa e all’utente di scegliere tra le diverse forme di pagamento. Uno strumento introdotto anche per facilitare gli spostamenti dei turisti, spesso sprovvisti di contanti, e che, in un secondo momento, potrà essere usato dai verificatori nella lotta all’evasione.

«Questa nuova tecnologia – commenta il presidente di Conerobus Muzio Papaveri – conferma la volontà dell’azienda di continuare ad investire in progetti all’avanguardia. Dopo il sistema anti – collisione, abbiamo deciso di sperimentare un altro dispositivo di ultima generazione, che agevolerà i viaggiatori nell’acquisto del biglietto. Il sistema aiuterà significativamente anche gli autisti nelle tratte extraurbane, in quanto non dovranno più tenere biglietti cartacei per le molteplici tratte».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conerobus ha deciso di mettere inizialmente alla prova l’efficacia del nuovo sistema di bigliettazione a bordo degli Aerobus, in quanto effettuano solo due fermate, alle quali corrispondono due diverse tariffe. La società per la mobilità intercomunale di Ancona continua dunque a perseguire l’eccellenza tecnologica. Una politica che le ha permesso di porsi come un valido interlocutore italiano, riconosciuto per i più evoluti sistemi di mobilità sostenibile, a tal punto che, nei giorni scorsi, il presidente Papaveri è stato chiamato a confrontarsi con il Ministero del Trasporti della Repubblica di Albania e il Comune di Tirana per possibili collaborazioni ed interventi finalizzati a progetti comuni ad alto tasso di innovazione tecnologica.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento