Il commerciante non paga il debito, pestato a sangue da padre e figlio usurai

L’uomo è stato pestato durante un colloquio con i due aguzzini. Non riusciva a pagare il debito che nel corso dei mesi aveva toccato cifre vertiginose. Arrestati gli usurai

foto di repertorio

Picchiano a sangue il commerciante che non era riuscito a ripagare il prestito a tassi usurai. Padre e figlio, civitanovesi rispettivamente di 60 e 32 anni, sono stati arrestati dalla squadra Mobile di Ancona e Macerata. 

Tutto è nato da un prestito di 10.000 euro che il 60enne ha concesso a un commerciante della zona in difficoltà economiche. La condizione stabilita era quella di ripagare il debito dopo un anno ma il commerciante ogni mese doveva pagare 1.300 euro per interessi complessivi del 133%. L’intera somma richiesta ammontava dunque a 25.600 euro ma il commerciante era riuscito a restituire solo 12.000 euro. Da qui, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, ha avuto inizio la serie di minacce di morte e pressioni. La denuncia del commerciante ha aperto l’indagine coordinata dalla procura di Macerata e il 9 luglio c’è stata la resa dei conti. L’uomo era stato convocato dagli aguzzini per un colloquio chiarificatore, all’appuntamento c’erano anche i poliziotti che monitoravano il tutto a distanza. Dopo pochi minuti il 60enne ha cominciato a inveire contro il debitore fino all’intervento del figlio. In quel momento le parole si sono trasformate in calci e pugni che hanno fatto entrare in azione gli agenti. Il 32enne era risultato sottoposto alla misura della sorveglianza speciale per altri reati è stato portato in carcere. Ieri è finito dietro le sbarre, in isolamento a Montacuto, anche il 60enne con l’accusa di estorsione, usura e lesioni gravi. Il commerciante nell’aggressione aveva infatti riportato traumi al volto, al torace e alla mano per complessivi 30 giorni di prognosi. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento